BRICOMAGAZINE APRILE 2022

• Non lasciare i banchi privi di didattica • Non lasciare le vetrine invariate per troppo tempo • Non esporre prodotti di grandi dimensioni su ripiani alti • Non collocare troppi espositori POP davanti al bancone • Identificare con chiarezza le diverse famiglie merceologiche • Corredare di pedagogia i prodotti destinati ai soft bricoleur • Inserire prodotti di cross selling vicino ai prodotti best-seller • Raggruppare i prodotti in categorie riconoscibili per il cliente Vendita nel bancone Cosa non fare Cosa fare Prodotti correlati DORA BINNELLA dora@binnella.com BRICO BUSINESS SCHOOL www.bricobusiness-school.it SÌ OK NO NO Rientrano in questa categoria tutti gli accessori del reparto vernici che sono a corredo del core business e utili al cliente a sviluppare la propria idea di progetto. Si tratta di referenze quali pennelli, nastri, colle, solventi, accessori per protezione e detergenza. I prodotti correlati sono perlopiù prodotti consumabili che necessitano di molto stock, possono essere posizionati all’inizio della corsia o del reparto per velocizzare gli acquisti, stimolare la vendita d’impulso e mantenere alta la rotazione del best seller. Nei punti vendita tradizionali è presente il banco della vendita assistita, spazio ideale per prodotti utili alla vendita d’impulso. Questa zona è un’ottima soluzione per esporre un’attenta selezione di prodotti tra cui: consumabili, best-seller e anche ultimi pezzi in smaltimento. In generale i prodotti devono avere un punto prezzo medio-basso e l’esposizione non deve includere un’offerta troppo variegata, che diventerebbe inefficace. La vendita può servirsi di materiali POP, ma facendo attenzione a non creare barriere fisiche. Per l’in-store communication utilizzare un linguaggio semplice e diretto GLI INDISPENSABILI

RkJQdWJsaXNoZXIy Mzg5ODQy