BRICOMAGAZINE APRILE 2022

tutto per i profili più basici, capita di assistere a situazioni paradossali in cui il candidato preferisce sfruttare gli ammortizzatori sociali piuttosto che accettare una proposta lavorativa a tempo determinato. Nel caso invece degli alti profili, Cabras ammette che a difettare sono competenze profonde e specializzazione, oltre alla capacità di dominare con sicurezza le complessità gestionali che alcuni ruoli prevedono, per cui selezionare figure di qualità, con esperienza consolidata nel settore, può essere un processo che dura anche molti mesi. Quando si seleziona un professionista, poi, soprattutto quando il profilo ricercato è un ruolo di responsabilità, tutte le aziende danno importanza alla ricerca delle soft skills, ovvero l’insieme di abilità non tecniche, fortemente connesse con le qualità e le caratteristiche personali. Il problem solving, la corretta gestione del tempo, il pensiero critico, la comunicazione, la capacità di gestire le persone, sono abilità che, per la loro intangibilità, sono difficili da riconoscere e valutare in fase di colloquio ma costituiscono un pacchetto di competenze di fondamentale importanza per un futuro leader. Costruire una squadra che comprenda al suo interno le varie competenze e che sia al contempo salda e stabile nel tempo, è dunque elemento imprescindibile affinché il progetto imprenditoriale e la vision di un’azienda possano essere realmente raggiunti attraverso obiettivi di lungo periodo. Allo stesso tempo, però, costituisce un’impresa niente affatto semplice, con innumerevoli delusioni e investimenti che si rivelano nel tempo sbagliati. SODDISFAZIONE E PRODUTTIVITÀ Una volta terminata la fase di selezione e inserite le persone giuste, il tema successivo riguarda la soddisfazione del personale e la difficoltà nel mantenere costanti nel tempo i livelli di produttività. Il turnover rappresenta infatti un fenomeno estremamente dannoso per l’azienda in quanto spesso genera la fuga di professionisti qualificati. Se da un lato ogni azienda sa quanto sia più conveniente mantenere personale qualificato, piuttosto che assumerne di nuovo, allo stesso modo si scontra con le difficoltà di mantenere vivo l’interesse delle persone nel tempo. L’amministratore di un’azienda che gestisce da anni negozi del settore brico ci spiega che il coinvolgimento delle risorse, l’ascolto delle varie opinioni, la valorizzazione delle proposte, la gratificazione dei risultati, sono elementi importanti nel processo di fidelizzazione del dipendente e che portano i collaboratori a sentirsi parte integrante dei processi aziendali. Ogni dipendente ha bisogno di obiettivi e di piani da mettere in pratica, che siano condivisi e strettamente collegati alle strategie aziendali. Senza obiettivi, tutto il tempo e le energie andrebbero sprecati in attività che si limitano a mandare avanti il lavoro ordinario ma contribuiscono in minima parte al successo organizzativo. In questo sistema, a ogni dipendente dovrebbe essere chiaro il BRICOMAGAZINE | 61 New entry tra i collaboratori di Bricomagazine, Francesca Pacifici, è una profonda conoscitrice del nostro settore. 44 anni, originaria dell’Umbria, attualmente vive tra Umbria e Lazio. E’ laureata in Lettere Classiche e lavora nella GD del bricolage dal 2005, prima presso negozi a marchio Brico io, attualmente come area manager di un’azienda che gestisce negozi a insegna Bricofer. Dice di sé “Mi sono appassionata al settore del bricolage da quando ho visitato il primo negozio che una grande insegna internazionale aprì nel nostro paese: fu un vero colpo di fulmine e da allora il commercio del fai da te continua ad appassionarmi ogni giorno!”. Nel caso degli addetti alla vendita manca la disponibilità di adattarsi ai turni che comprendono anche weekend e festivi. Anche il tema della motivazione al lavoro è un argomento che si ripropone spesso tra i nostri interlocutori... Ogni dipendente ha bisogno di obiettivi e di piani da mettere in pratica, che siano condivisi e strettamente collegati alle strategie aziendali: a ogni dipendente dovrebbe essere chiaro il risultato da conseguire, attraverso obiettivi misurabili. >

RkJQdWJsaXNoZXIy Mzg5ODQy