BRICOMAGAZINE GENNAIO-FEBBRAIO 2022

10 | BRICOMAGAZINE Portobello: altri 20 store nell’arco di un anno Procede lo sviluppo del network di Portobello, azienda proprietaria dell’omonima catena non food specializzata nei segmenti casalinghi, elettronica e regali, cura della casa e della persona, tessile e abbigliamento. La società ha infatti sottoscritto un accordo di finanziamento per 5 milioni di euro con Deutsche Bank, che ne sosterrà il piano di investimenti pluriennali. Al centro del deal c’è l’apertura di nuovi negozi Portobello in tutta Italia, per un incremento della sua rete commerciale di ulteriori 5.000 mq, paragonabili per caratteristiche e redditività a circa 20 store realizzati attraverso il concept standard di Portobello di 250 mq, entro i prossimi 12 mesi. I negozi saranno aperti in centri commerciali di alto traffico sul territorio nazionale, allo scopo di raggiungere un significativo maggior numero di clienti. In un momento di generale contrazione e cambiamento del settore retail causato dalla pandemia, questa operazione intende permettere alla società di rafforzare la propria presenza fisica e il business sul territorio nazionale. Condividere i dati per far crescere il mercato: un esempio nel brico Maxeda DIY Group e GfK hanno firmato un accordo esclusivo che rende tutti i dati di vendita dei negozi disponibili anche per fornitori. Grazie al servizio ‘Key Account Data’, produttori e rivenditori possono accedere alle stesse informazioni, in modo che possano lavorare insieme e crescere come attori alla pari. In qualità di partner privilegiato, GfK fornisce una panoramica coerente del mercato totale in rapporto a questi dati, inclusa una panoramica di tutti i marchi e modelli di referenze venduti da Maxeda. Maxeda DIY Group è leader di mercato nel Benelux con 341 negozi e oltre 7.000 dipendenti: opera con le insegne Praxis nei Paesi Bassi, Brico in Belgio e Lussemburgo e BricoPlanit in Belgio. I Key Account Data Maxeda forniscono ai produttori informazioni utili per le decisioni strategiche, rafforzando la cooperazione reciproca con Maxeda e in definitiva contribuendo a soddisfare meglio le esigenze dei clienti e migliorare l’esperienza di acquisto. Questo è fondamentale in un settore in cui gli acquirenti sono sempre meno fedeli e meno coinvolti e soprattutto cercano il vantaggio di prezzo. GF Garden e Hozelock a nozze Exel Industries ha raggiunto un accordo il 28 gennaio per l’acquisizione del 100% della società GF Garden dal gruppo familiare Fispa, titolare dell’azienda. La transazione dovrebbe essere finalizzata nel febbraio 2022. GF Garden è uno storico produttore italiano di attrezzature da giardino per l’irrigazione e la vita all’aperto, attiva in più di 50 paesi, attraverso marchi propri e private label. Situata in Emilia Romagna, a Correggio, GF Garden dispone di un sito industriale, ha realizzato un fatturato totale di 34 milioni di euro nel 2021 e impiega 170 persone. Exel Industries è un gruppo francese quotato alla borsa di Parigi operativo nei settori dell’agricoltura dell’industria e del garden; in particolare è leader nell’irrorazione agricola e industriale. Conta oltre 3.500 addetti, 23 siti produttivi e realizza un fatturato vicino ai 900 milioni di euro. E’ attivo nel settore del garden con i brand Hozelock, Berthoud, Laser e Cooper Pegler. Particolarmente interessante la sinergia con il marchio Hozelock che ha quote di mercato significative nel Regno Unito, Francia e Nord Europa, mentre la presenza di GF Garden è forte in Italia, Francia, Sud Europa e Germania. La complementarietà dei mercati geografici, unita alle ovvie sinergie di prodotto, porterà grandi benefici a entrambi i brand. Inoltre, grazie alla sua efficienza industriale, GF Garden ha potuto sviluppare la produzione di private label e sta diventando una vera alternativa europea ai prodotti fabbricati in Asia, in una fase in cui la distribuzione continentale cerca preferibilmente partner che producano nella propria area geografica. NEWS

RkJQdWJsaXNoZXIy Mzg5ODQy