BRICOMAGAZINE GENNAIO-FEBBRAIO 2022

e la propria logistica, puntando più che in passato sulla disponibilità di magazzini intermedi e sulla stagione prestagionale, ovvero il periodo da aprile ad agosto, per ricostituire le scorte. Questo come influirà sulla GD? Questa situazione ha dimostrato come sia importante, anche per la Grande Distribuzione, assicurarsi la disponibilità di materiale prima di esporsi alle fluttuazioni di prezzo, anche forti, che caratterizzano la stagione termica. Quest’anno chi ha atteso la stagione termica è sostanzialmente fuori mercato, perché o non ha materiale o lo propone a prezzi elevatissimi. Sarà necessario, quindi, in primis adottare un modello organizzativo basato sul prestagionale, anche se è prevedibile che il prossimo prestagionale sarà caratterizzato ancora da prezzi sostenuti. Questo inevitabilmente si scontrerà con la tipicità del canale della Grande Distribuzione, che spesso e volentieri non fa magazzino, o comunque riduce al minimo la disponibilità di magazzino. Ma la soluzione c’è ed è affidarsi sempre più ad aziende strutturate, riconosciute e riconoscibili sul mercato, che possano offrire delle garanzie in termini logistici, ovvero che garantiscano e permettano una disponibilità di magazzini intermedi. Questo implicherà puntare su una politica di acquisti oculata, che non debba per forza inseguire la logica del massimo dell’offerta. Il secondo elemento su cui anche la Gdo dovrà riflettere in futuro è il fatto di considerare il pellet come una commodity energetica. I combustibili energetici hanno fluttuazioni di prezzo su base giornaliera, a differenza del pellet i cui contratti attualmente si spingono su molte mensilità, fino ad arrivare all’annualità. Questo non sarà più possibile con il passare del tempo. I contratti dovranno essere riorganizzati; dovranno essere più robusti, in termini di durata e di quantitativi offerti, ma a prezzo indicizzato. n BRICOMAGAZINE | 45 La situazione attuale ha dimostrato come sia importante, anche per la Gdo, assicurarsi la disponibilità di materiale prima di esporsi alle fluttuazioni di prezzo, anche forti, che caratterizzano la stagione termica. Quest’anno chi ha atteso è sostanzialmente fuori mercato, perché o non ha materiale o lo propone a prezzi elevatissimi. Pellet ENplus® A1: Prezzi medi al consumatore dei sacchetti da 15 Kg - gennaio 2022 L'elaborazione si basa su 242 rilevazioni ricavate da grande distribuzione e rivenditori distribuiti in tutta Italia, con segmentazione nelle seguenti macroaree: Nord-Ovest (Valle d'Aosta, Piemonte, Lombardia, Liguria). Nord-Est (Trentino-Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia, Veneto, Emilia-Romagna). Centro (Toscana, Marche, Umbria, Lazio). Sud (Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria). Isole (Sicilia, Sardegna). Fonte: AIEL Prezzo medio 2021 Minimo Massimo Differenza vs 2020 Nord-Ovest 5.18 € 3.80 € 7.35 € 0.60 € Nord-Est 4.98 € 3.70 € 6.99 € 0.90 € Centro 5.15 € 4.14 € 6.46 € 0.50 € Sud 5.26 € 3.80 € 6.46 € 0.60 € Isole 5.58 € 4.27 € 9.52 € 0.50 € Italia 5.16 € 3.70 € 9.52 € 0.60 €

RkJQdWJsaXNoZXIy Mzg5ODQy