BRICOMAGAZINE MARZO 2021

76 BRICOMAGAZINE PRODUZIONE INCHIESTA Terraneo Srl - Alberto Terraneo, responsabile commerciale - www.terraneo.com Il 2020 per la nostra azienda è andato bene, anche se lo ricorderò per il silenzio e la tristezza nel vedere la fabbrica vuota in primavera, le linee produttive ferme, nessun rumore, la mancanza di rapporti umani, non poter incontrare personalmente i clienti, sforzarsi nel cambiare i comportamenti abituali anche tra colleghi. Ciò che indubbiamente non è mancato è stato l’impegno e il sacrificio di tutti per soddisfare i numerosissimi ordini ricevuti e recuperare il fatturato perso (abbiamo chiuso in linea con il 2019 nonostante 7 settimane di fermo produzione e molte assenze). Il 2021 sarà complicato, nonostante i volumi per ora molto buoni. Abbiamo grossi problemi di approvvigionamento delle materie prime: la domanda più forte rispetto alla capacità produttiva europea del pannello truciolare, i ritardi dei fornitori, ma soprattutto l’aumento generalizzato dei prezzi di tutte le materie prime sono questioni problematiche. Sicuramente quest’anno l’ampia disponibilità a magazzino sia delle materie prime che del prodotto finito è sempre più importante per i produttori. Mi auguro ritorni un po’ di serenità tra le persone, fattore determinante anche per i consumi, senza cui è difficile fare previsioni. In generale la permanenza in casa ha sicuramente aiutato tutto il settore e la vendita dei nostri prodotti: mobili multiuso, scarpiere, complementi, soprattutto nella finitura cemento con effetto superficiale spatolato. Abbiamo venduto tre volte tanto rispetto al 2019 le scrivanie e per cercare di soddisfare la forte richiesta abbiamo sviluppato durante il lockdown una soluzione di home office con risultati inaspettati. Per quanto riguarda gli allestimenti all’interno dei centri brico passare dal rack con campionatura alta (due metri di altezza) a esposizione a terra con pedane, testate lunghe, nicchie espositive comporta un forte incremento delle vendite. Tutte le insegne si stanno muovendo in questa direzione e per aiutare le numerose richieste ricevute dai punti vendita abbiamo creato un servizio di consulenza personalizzato per creare soluzioni ad hoc, realizzare l’allestimento migliore e diffondere le ambientazioni di maggior successo. Abbassando l’expo il cliente ha la reale percezione della qualità del prodotto, può meglio valutare le dimensioni e apprezzare la finitura dello stesso, immaginandolo già ambientato nella propria abitazione. Tutto ciò aiuta molto le vendite del nostro prodotto che non è il primo prezzo, ma soprattutto i risultati economici per l’insegna che è disponibile a migliorare l’allestimento incrementando lo spazio dedicato. Per il 2021 Terraneo, oltre a nuovi prodotti, proporrà una serie di nuovi decorativi sui nostri top seller e il servizio di consulenza personalizzata per il punto vendita. Stiamo lavorando sia sulle tematiche ambientali sia sul servizio al cliente. Vogliamo arrivare al 100% della produzione certificata FSC e abbiamo già migliorato tutti i packaging. Abbiamo riscontrato una maggior propensione e disponibilità a montarsi il mobile a casa in completa autonomia. In ogni caso, per aiutare i nostri clienti stiamo investendo molto sulla cultura del mobile in kit di qualità con alcuni video su YouTube non solo relativi a tutte le fasi di montaggio, ma anche alcuni tutorial su come regolare le cerniere delle ante o su come fissare il mobile a parete. Insomma, tutte quelle attività che aiutano a un diverso impiego del tempo trascorso in casa, sentendosi partecipi del miglioramento dell’arredamento e orgogliosi di averlo montato personalmente con facilità. DIVISIVA LA QUESTIONE INSEGNE: DA UNA PARTE C’È CHI HA RISCONTRATO UNA MAGGIORE ATTENZIONE AL SETTORE CASA CON CONSEGUENTE AMPLIAMENTO DELL’OFFERTA ALL’INTERNO DEI PUNTI VENDITA; DALL’ALTRA, INVECE, CHI NON HA REGISTRATO MUTAMENTI RISPETTO ALLE ANNATE PRECEDENTI.

RkJQdWJsaXNoZXIy Mzg5ODQy