BRICOMAGAZINE MARZO 2022

INTERVISTE RETAIL • FRASCHETTI • BRIGROS • MINETTO TENDENZE LE PRIORITÀ DEL CONSUMATORE NEL 2022 DOSSIER PRODOTTI PER IL GIARDINO, VINCE IL BIOLOGICO MARZO 2022 - Anno 19 - N° 2 Bricoman cambia pelle IN PRIMO PIANO MAURO CARCHIDIO SUI PIANI DI SVILUPPO DI LEROY MERLIN

Kimono S.p.a. Spalto Gamondio, 27 | 15121 Alessandria | Italia tel. +39 0131 202520 | fax +39 0131 202540 kimono-spa.com | info@kimono-spa.it ARREDI BELLI E FUNZIONALI PER TRASFORMARE I LUOGHI DELLA NOSTRA NUOVA QUOTIDIANITÀ. MOBILI IN KIT KIMEASY

BRICOMAGAZINE | 3 Editoriale ................................................................ 8 News ...................................................................... 12 INTERVISTA Nel futuro di Leroy Merlin c'è sempre più servizio, in store e online .....................................28 di Raffaella Pozzetti INTERVISTA Franco Fraschetti: il 2022 sarà estremamente sfidante ...................................... 34 di Raffaella Pozzetti ATTUALITÀ Bricoman: dal cambio del nome in Tecnomat al piano di sviluppo al 2030 ..................................... 40 di Raffaella Pozzetti VISITATI PER VOI Nuovo Viridea di Castenedolo: focus sul miglioramento della shopping experience .............. 44 di Isabella Benaco INCHIESTA Prodotti per il giardino, la parola d’ordine è biologico ...... 50 di Sara Cavallini INNOVAZIONI Obi Squared: una spinta all’innovazione nel retail ....... 58 di Giovanna Marzano INTERVISTA Brigros: verso nuovi investimenti nell'ecommerce ........ 60 di Raffaella Pozzetti INTERVISTA Minetto, 4 identità integrate in un unico maxi-store .... 64 di Alessandra Fraschini TECNOLOGIE Bricocenter e i pagamenti contactless in corsia ...........74 di Isabella Benaco ATTUALITÀ Grancasa: il rilancio passa dal digital, dal remodelling della rete e dalla cessione di 6 store ... 76 di Giovanna Marzano Sommario Leroy Merlin, Carchidio_28 Bricoman, Tamborra_40 Minetto_64 Canale brico in Svezia_82 Consumi post pandemia_88 Franco Fraschetti_34 Viridea di Castenedolo_44 Grancasa _76 Prodotti per il giardino_50 Bricocenter pagamenti _74 ANNO 19 - N°2 MARZO 2022

4 | BRICOMAGAZINE Sommario Colophon BricoMagazine è edito da EpE Edizioni S.r.l - Via Spezia, 33 20142 Milano - Tel +39 02 8950 1830 bricomagazine@epesrl.it bricomagazine.com Direttore editoriale e responsabile Massimo Casolaro massimo.casolaro@epesrl.it Coordinamento redazionale Raffaella Pozzetti raffaella.pozzetti@epesrl.it Redazione Claudia Perolari claudia.perolari@epesrl.it Sara Cavallini sara.cavallini@epesrl.it Segretaria di redazione Silvia Mariani silvia.mariani@epesrl.it Hanno collaborato Isabella Benaco, Dora Binnella, Alessandra Fraschini, Renato Ferretti, Giovanna Marzano, Raffaella Pozzetti, Anna Rucci Ufficio Grafico Claudia Bellelli claudia.bellelli@epesrl.it Foto: Andrea Lavaria andrea@andrealavaria.com Abbonamento Italia: 1 anno (8 numeri), euro 45 Per le modalità di sottoscrizione contattare l’ufficio abbonamenti: tel. 02.89.50.18.30 silvia.mariani@epesrl.it Pubblicità: EPE Edizioni Via Spezia, 33 - 20142 Milano Tel. 02 89501830 Direttore commerciale Maurizio Casolaro maurizio.casolaro@epesrl.it Testata volontariamente sottoposta a certificazione di tiratura e diffusione in conformità al Regolamento CSST Per il periodo: 1/1/2021-31/12/2021 Tiratura media: 4.550 copie Diffusione media: 4.410 copie Certificato CSST n. 2021-5593 del 24 febbraio 2022 Società di Revisione: Metodo Periodico iscritto al ROC (registro degli operatori della comunicazione) n° 3231 in data 30/11/2001. Autorizzazione Tribunale di Milano n° 381 del 3/6/2004 Activa 6-7 Alfer 2 Annovi 73 Bagattini 10-11 Berni 15 Brand-Feridras IV cop. Bricoday 5 Bricolife 25 Brico Ok III cop. Compo 9 Dcg 55 Effezeta 19 Eglo 26-27 Electromem 37 Euromarketing 62-63 Fdt group II cop. Ferrari 21 Finedin - Ecopictor 13-93 Grohe 43-59 Idrobric 17 I.O.I 32-33 Kemper 85 Kimono 1 Lampa 23 Lavorwash 53 Olivo 71 Pagano Fiori 81 Pakà 87 Reflexx 14 Sbm 38-39 Sodifer 67 Stark 48-49 Tecfi 69-91 Viglietta - Sandrigarden 31 Zippo 47 Inserzionisti Nuova certificazione 2021 INTERVISTA Grohe QuickFix: il futuro della rubinetteria è nella semplicità ......................... 78 di Massimo Casolaro DAL MONDO Canale brico in Svezia: in crescita le vendite nel 2021, ma meno che nel 2020 .............................. 82 di Sylvia Herzog TENDENZE Riscopriamo le priorità anche nel consumo ....................... 88 di Anna Rucci RUBRICHE Comunicando .............................. 94 Fiere ..........................................100 Strumenti&Servizi .......................104 Prodotti in vetrina .......................106 a cura di Claudia Perolari ANNO 19 - N°2 MARZO 2022

LA FILIERA DISTRIBUTIVA DEL BRICOLAGE SI INCONTRA A BRICODAY 6-7 ottobre 2022 - Fieramilanocity & Expo Forum 14a edizione + INTERO PADIGLIONE 3: PIÙ SPAZIO PIÙ SERVIZI PIÙ INIZIATIVE NUOVO SPAZIO PER LA SECONDA EDIZIONE DI BRICODAY LUCE NOVITÀ BRICODAY DEMO STORE: L'AREA ESPOSITIVA PER IL PUNTO VENDITA bricoday.com segreteria@bricoday.com - (+39) 02 8950 1604 SPONSOR ®

CONTRO LE ZANZARE PER USO ESTERNO

Progettati per combattere le zanzare. Pensati per un utilizzo facile. 3 La piastrina riscaldata attiva l’azione insetticida 2 Girare la leva verso ON 1 La bomboletta di gas butano scalda la piastrina Activa srl - 20132 Milano - Italy - Via Feltre, 32 - Tel. +39 02 706 37 301 r.a. - Fax +39 02 706 37 228 - info@no-flyzone.net - www.thermacell.it INSERIRE LA PIASTRINA INSETTICIDA INSERIRE LA BOMBOLETTA DI GAS BUTANO ACCENDERE IL DISPOSITIVO Riscopri il piacere di stare all’aperto

8 | BRICOMAGAZINE Massimo Casolaro, direttore editoriale e responsabile. ra chiaro come Bricoman fosse 'un format giusto con il nome sbagliato'. Quell'esplicito riferimento al 'brico' per un'insegna che fa dell’anima professionale il suo tratto distintivo è una contraddizione nei termini e ha fatto bene il management a liberarsene con coraggio e risolutezza: entro l'estate tutti i punti vendita saranno rinominati in Tecnomat. Non abbiamo dubbi, l'operazione sarà indolore dal punto di vista commerciale, visivamente il logo rimane riconoscibile, col tempo il nuovo nome farà breccia, anche se la maggior parte dei clienti continuerà a leggere Bricoman dov'è scritto Tecnomat per molti anni… c’è ancora chi, dopo oltre un decennio, chiama Castorama i Leroy Merlin! Nonostante il renaming, Tecnomat rimane un'insegna del nostro canale, che noi chiamiamo 'brico' per comodità e convenzione, ma che in realtà comprende un ampio spettro di formati molto diversi tra loro, da quelli estremamente leggeri e despecializzati, fino a quelli più professionali come Tecnomat e Ottimax appunto. I connotati per noi sono: vendita (anche) al pubblico con libero servizio e assortimento che comprenda una serie di mondi peculiari: ferramenta-utensileria, colori-rivestimenti, decorazione, illuminazioneelettrico, bagno-idrotermosanitario, outdoor, edilizia leggera. Mi pare che Tecnomat soddisfi in pieno questi requisiti. Inoltre, chiedete ai negozi di bricolage che sorgono nelle vicinanze dei suoi centri se lo considerano o meno un temibile competitor... Contestualmente alla presentazione del renaming, Bricoman/Tecnomat ha svelato i piani di sviluppo a medio e lungo termine (a pag. 40), piani a dir poco ambiziosi: nel 2030 l'insegna avrà 70 negozi in Italia (ora ne ha 28) e realizzerà vendite per 4 miliardi di euro (oggi 1,5 miliardi di euro). Fanno 4/5 aperture anno e fatturato più che raddoppiato nei prossimi 9 anni. I piani di Leroy Merlin non sono da meno. Ce li illustra a pag. 28 Mauro Carchidio, direttore sviluppo dell’insegna: “L'obiettivo per il prossimo quinquennio è di crescere ad una velocità di 2-3 nuovi negozi all'anno. E ne apriremmo anche di più se in Italia la burocrazia fosse snella e fosse semplice fare le operazioni nei tempi opportuni. Ora stiamo cercando di accelerare e nel corso del 2022 dovremmo appunto riuscire a realizzare due nuovi store; nel 2023 ne apriremo sicuramente altri 2, se non addirittura 3. E così a seguire, secondo questo ritmo, anche negli anni successivi”. Carchidio spiega come i noti problemi burocratici legati all’insediamento delle grandi superfici hanno in questi anni zavorrato le ambizioni di crescita nel nostro paese, e che il target di copertura dei bacini d’utenza sarà intorno ai 100 negozi (oggi sono 50). Se questi piani di sviluppo andranno in porto, e non abbiamo ragione per dubitarne, nell’arco di un decennio avremo un canale di vendita del bricolage altamente polarizzato, con le insegne del Gruppo Adeo a presidiare con forte predominanza la categoria dei punti vendita di grande superficie, mentre le altre insegne si spartiranno la fascia della prossimità e delle medie superfici. Ad oggi, infatti, solo altri 3 gruppi distributivi sono in ‘doppia cifra’ con i negozi oltre i 3.000 mq: Obi con 41, Bricofer/Self/Ottimax con 30 ed Eurobrico con 13. Adeo (Leroy Merlin, Tecnomat e Bricocenter) ne ha al momento 90 e arriverà presumibilmente intorno a quota 150 entro la fine del decennio. E ANNO 19 - N°2 MARZO 2022

+39 035 940110 BAGA Line

12 | BRICOMAGAZINE Ikea interrompe le proprie attività in Russia e Bielorussia Ikea ha scelto di interrompere momentaneamente le sue attività in Russia. La decisione – fa sapere l’azienda tramite comunicato stampa – è stata presa per due ragioni: innanzitutto per una questione umanitaria, ovvero per dimostrare la contrarietà dell’azienda alla guerra in Ucraina voluta dalla Russia e sostenere la nazione ucraina. In secondo luogo, perché la guerra sta causando gravi disagi lungo la supply chain del retailer e al suo business in generale. Più nel dettaglio, Ikea sospenderà tutte le attività di export e import da e per la Russia e la Bielorussia; sospenderà inoltre tutte le attività produttive sviluppate nell’area, oltre a chiudere tutti i propri punti vendita. Resteranno aperti solo i negozi della catena alimentare Mega, di proprietà di Gruppo Ikea, per consentire alla popolazione russa di avere accesso a beni essenziali come cibo e farmaci. Queste decisioni avranno un impatto diretto su 15.000 collaboratori Ikea. La multinazionale ha però voluto sottolineare che il posto di lavoro (ed il compenso economico) dei propri dipendenti in Russia e Bielorussia non è a rischio. Ikea Foundation ha inoltre annunciato un’immediata donazione di 20 milioni di euro per fornire aiuti e assistenza a tutti gli ucraini che sono stati costretti ad abbandonare il proprio Paese a causa della guerra. Happy Casa Store si espande in Puglia Ha aperto il 3 marzo a Martina Franca, in provincia di Taranto, in via della Resistenza, un nuovo punto vendita dell’insegna non food Happy Casa Store. Il negozio, di 3.300 mq, tratta dai piccoli elettrodomestici all’arredo per casa e giardino, dagli articoli per la cucina e il bagno agli accessori per auto, dall’animaleria allo stagionale. L’offerta è costituita prevalentemente da brand noti, cui si aggiungono una serie di gamme a private label, sviluppate dal retailer soprattutto nei segmenti core business, come il casalingo e il piccolo elettrodomestico. Per ogni categoria assortimentale, inoltre, ci sono frequenti prodotti in offerta, poiché l’insegna spinge molto, per scelta strategica, sulla leva promozionale. Il 2022 si prospetta, per la catena, come un altro anno di forte focalizzazione sullo sviluppo rete. Ad oggi, sono già in programma diverse aperture, che si concretizzeranno a stretto giro, su tutto il territorio nazionale. Segnaliamo, almeno, le prime 5 in ordine di tempo, a cominciare dall’inaugurazione di un nuovo negozio a Sinalunga (Si), con superficie espositiva di 1.500 mq. Si prosegue con lo sviluppo del network in Sicilia, dove sono a calendario 2 nuove aperture: si tratta, rispettivamente, di un primo negozio da 2.100 mq a Vittoria (Rg), e di un secondo punto vendita di 1.900 mq a Licata (Ag). Ancora, Happy Casa Store aprirà un punto vendita di 3.000 mq a Montesilvano Marina (Pe) e un negozio di 2.200 mq a Porto Viro (Ro). Obi Group interrompe le attività in Russia Gruppo Obi ha deciso di interrompere momentaneamente le proprie attività commerciali in Russia. La multinazionale fa sapere, tramite nota stampa, di essere molto preoccupata riguardo gli sviluppi e le conseguenze della guerra in Ucraina: “La guerra sta avendo ripercussioni pesantissime prima di tutto sulle persone ma sta avendo anche effetti imprevisti sulle nostre attività commerciali. Tali impatti rendono impossibile proseguire nel nostro business in Russia. Sfortunatamente, non c’è alternativa per Obi se non quella di dismettere le nostre attività in Russia”. Obi è un player di riferimento nel mercato del diy russo. Obi Russia conta 27 punti vendita e impiega 4.900 persone. NEWS SU BRICOMAGAZINE.COM TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE

Finedin Srl via T. Edison 46 - Z.I. 73057 Taviano (LE) +39 0833 912601 www.finedin.it - Ottima finitura, facile da pulire - 100% Carrabile, resiste ad abrasioni e graffi - Essica velocemente, massima aderenza e resistenza termica - Minima manutenzione - Made in Italy BODENLACK RINNOVA QUALSIASI PAVIMENTO cemento, gres, piastrelle, legno, marmo VERNICI PER PAVIMENTI APPLICAZIONE A RULLO Leroy Merlin in Russia, un grande successo, con quali rischi? Nel 2011 Vincent Gentil, allora ceo di Leroy Merlin Italia, lasciava l’incarico nel nostro paese con una nuova impegnativa missione: accelerare l’espansione dell’insegna del Gruppo Adeo in Russia, dove contava solo una manciata di negozi, con l’obiettivo estremamente ambizioso di 20 aperture all’anno. La missione è riuscita perfettamente come da programma. Oggi, dopo 10 anni, Leroy Merlin conta nel paese 112 negozi in 56 città, oltre 35.000 dipendenti con un giro d’affari che secondo stime supera i 5 miliardi di euro. Fatto sta che attualmente Leroy Merlin è, nel bene e nel male, il retailer maggiormente esposto verso la Russia, che rappresenterebbe secondo i dati (non ufficiali) di cui disponiamo il secondo mercato dopo la Francia (8 miliardi di euro), in compagnia di altre due insegne della galassia Mullez (255 negozi Auchan e 61 Decathlon). Ebbene, alla luce degli ultimi eventi e delle sanzioni economiche in arrivo, cosa rischia il retailer francese? Al momento poco, i primi pacchetti di sanzioni già approvati non dovrebbero impattare in modo significativo sulle attività russe di Leroy Merlin. Quello che invece risulterebbe pesante per Leroy Merlin sarebbe l’estromissione completa della Russia dal sistema di pagamento Swift, mentre la misura oggi in vigore limitata solo ad alcune banche escludendo quelle straniere, è in qualche modo aggirabile. I possibili problemi reali sono di più ampio respiro. Infatti, un paese economicamente isolato dal mondo entrerebbe in una crisi economica gravissima, con iperinflazione e crollo dei consumi e questo certamente avrebbe gravi ripercussioni sulle vendite. Inoltre, è evidente che una contrapposizione di lunga durata tra la Russia e il mondo Occidentale, con una escalation di tensioni geopolitiche che porti a una nuova guerra fredda, porrebbe seriamente ad Adeo la questione se non risulti troppo rischioso continuare lo sviluppo in questo paese.

14 | BRICOMAGAZINE Risparmio Casa si consolida in Sicilia Il 24 febbraio Risparmio Casa, insegna con focus sui prodotti per la cura della casa e della persona, ha aperto un nuovo punto vendita a Licata, in provincia di Agrigento, in via F. Parri 3. Il punto vendita ha una superficie di vendita di oltre 1500 mq e ospita più di 26.000 referenze. Fra le principali categorie assortimentali spiccano: cura casa e persona, animaleria, accessori auto, piccolo elettrodomestico e stagionale. L’offerta include dai grandi brand dell’industria di marca ai marchi propri. Nel nuovo negozio lavorano 12 nuove risorse. Con l’apertura di Licata, sale a due il numero di punti vendita realizzati dall’insegna nell’isola. Risparmio Casa intende continuare ad investire nella regione, espandendo la propria presenza nel territorio. Giardinaggio italiano a quota 3mld Si conferma anche nel 2021 il trend di crescita delle vendite del giardinaggio in Italia: il sell-in italiano ha raggiunto la soglia storica dei 3 miliardi di euro (+150 milioni in due anni 2019-2021). Questo boom si inserisce in un contesto già positivo, infatti a novembre 2019 era stato registrato il valore record di 2 miliardi e ottocentocinquanta milioni di euro, secondo i dati diffusi da Myplant & Garden, il più importante appuntamento fieristico italiano riservato ai professionisti delle filiere del verde, circa il mercato del giardinaggio italiano. Utensili per la manutenzione del verde, tagliaerba elettrici e a batteria, attrezzature, sistemi di irrigazione, e vendite di piante, soprattutto per interni, sono alcune delle voci che trainano il mercato e che vedono nei nuovi trend costruttivi del mondo del residenziale e del terziario, ricerca di benessere, salubrità e di momenti antistress, piccoli kitchen garden, i driver del mercato. Un mercato che è esploso soprattutto in ambito urbano negli ultimi anni e che ha visto nel crescere nel contesto cittadino anche gli acquisti di soluzioni di arredo, corredo e illuminazione per gli spazi esterni (giardini, balconi e terrazzi). Re昀exx N16 Nitrile MicroSandy Per ambienti umidi/oleosi Per ambienti asciutti REFLEXX PRO È QUI Per voi un’intera nuova gamma Re昀exx S.p.A. | Viadana (MN) | ITALY contatti@re昀exx.com | www.re昀exx.com Per scoprire la gamma completa scansiona il codice QR Antitaglio Re昀exx PU18 Poliuretano Black, Grey & White Re昀exx N22 Nitrile Re昀exx PU22 Poliuretano

L’insegna pet shop Joe Zampetti apre a Lecce Prosegue lo sviluppo sul territorio di Joe Zampetti, catena di per shop attiva in Molise e Puglia. Lo scorso 8 febbraio Joe Zampetti ha aperto un nuovo store a Lecce, portando a 13 il numero complessivo dei punti vendita della catena di animaleria. Il nuovo pet shop, con superficie lorda di 300 mq, si qualifica per un assortimento medio di oltre 6.000 referenze, fra cui prodotti premium e superpremium, del mondo pet food e pet care. Sul fronte servizi, spicca l’assistenza fornita dallo staff, giovane e debitamente formato, pronto a rispondere a dubbi e richieste della clientela. Joe Zampetti è un’insegna di proprietà di Gruppo Megamark, punto di riferimento del sud Italia nella distribuzione organizzata grazie a oltre 500 supermercati diretti e affiliati presenti in Puglia, Campania, Molise, Basilicata e Calabria. Del gruppo fanno parte gli ipermercati Iperfamila, i Superstore Famila, i Supermercati Dok, Supermercati Sole 365 e la catena dei punti vendita di prossimità A&O. NEWS GREMBIULE RACCOGLI TUTTO PANCA REVERSIBILE Leroy Merlin compra un’area di 44.000 mq a Catania A seguito di un lungo iter amministrativo conclusosi con l’autorizzazione alla realizzazione di un nuovo punto vendita, Leroy Merlin Italia ha potuto acquisire un’area di oltre 44.000 mq a contrada Buttaceto, Catania. L’area ospiterà un nuovo negozio di oltre 11.000 mq che andrà a completare il contesto commerciale in cui è già presente l’unico punto vendita Ikea in Sicilia. La notizia dell’acquisizione da parte di Leroy Merlin dell’area catanese è stata diffusa, tramite nota stampa, dello studio legale Bird & Bird, che ha seguito il deal in stretto contatto con Walter Scano, general counsel di Leroy Merlin. Grazie a questa operazione, salirà a 4 il numero di negozi del network di Leroy Merlin presenti in Sicilia, 2 nell’area di Palermo e 2 nell’area di Catania, per un presidio sempre più capillare del territorio. SU BRICOMAGAZINE.COM TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE

16 | BRICOMAGAZINE Bricolife, nuovo affiliato: è la società di investimento maltese PG Group Nel mondo Bricolife entra un nuovo affiliato: la società di investimento PG Group. L’azienda, quotata alla borsa di Malta, è parte attiva in molteplici attività di successo sull’isola tra cui centri commerciali, negozi di vendita al dettaglio ed operazioni di franchising. Nell’ottica di un prossimo ampliamento dei propri complessi commerciali, PG Group entra nel Consozio con l’obiettivo di aprire a breve, nei suoi mall, il primo negozio del settore bricolage. Pg Group è infatti proprietaria di due dei più grandi complessi commerciali maltesi: Pavi Shopping Complex con sede a Qormi e Pama Shopping Village di Mosta. Pavi Shopping Complex copre una superficie di circa 14.000 mq e si trova all’incrocio di due delle principali arterie dell’isola, in una posizione strategica che lo pone a pochi minuti di auto dai più grandi centri urbani; Pama Shopping Village è un complesso commerciale di oltre 5.000 mq, è stato inaugurato nel 2016 e, tra le attività di vendita al dettaglio, ospita anche il brand Zara Home. In questo senso, segnaliamo che PG Group è impegnata nel franchising di Zara e Zara Home a Sliema e Mosta ed è riconosciuta come la società che ha portato il brand di moda sull’isola. La società PG Group è inoltre già nota al mercato italiano come acquirente dei maggiori brand della nostra food industry e dunque protagonista nell’importazione della qualità e del gusto Made in Italy sull’isola maltese. La partnership con PG Group consentirà a Bricolife di posizionare le proprie private label, ed i relativi prodotti, sugli scaffali dei futuri negozi del mercato diy aperti dal gruppo PG. Home improvement in Spagna: 2021 all’insegna della crescita Trend positivo per le vendite del settore home improvement in Spagna nel 2021, che ha visto una crescita pari a +25,19% vs 2019 e +19,86% vs 2020, nonostante le ben note problematiche legate a trasporti, container e materie prime. Se consideriamo solo l’ultimo trimestre, la crescita risulta più moderata, pari a +17,50% vs 2019 e +5,76% vs 2020. Questo è quanto emerge dai dati sull’andamento delle vendite in Spagna di Afeb, l’associazione dei produttori di brico e ferramenta, in base ai dati di 51 aziende associate. Entrando nel dettaglio dell’andamento dei vari canali presi in considerazione – specializzato, generalista, tradizionale, export, online e professionale -, appare evidente come tutti abbiano registrato un incremento rispetto al 2020, con un picco dell’export, che si distingue con +38,23% rispetto alla crescita media di 12-17% degli altri canali, e una crescita moderata del 6,01% del canale generalista. Anche rispetto al periodo pre-covid (2019), nel 2021 spiccano le esportazioni con +50,25%, a cui si aggiunge il canale online (+42,28%) e quello professionale (+22,08%). NEWS SU BRICOMAGAZINE.COM TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE

IDRO-BRIC S.p.A. Via dell’industria, 4/b 24040 Casirate d’Adda (BG) - Italy - Tel. +39 0363.326690 www.idrobric.it - www.aquasanit.it RUBINETTERIA IDROTERAPIA ACCESSORI BOX DOCCIA ARREDO BAGNO SANITARI Seguici su: Idrobric innovazione e qualità da sempre Moderna 昀nitura acciaio

18 | BRICOMAGAZINE Negozi fai da te: +1000% ricerche store locali vs 2017 Mondo Convenienza, Bricoman, Eurobrico, Ikea, Bricofer, Leroy Merlin, Brico io, Obi, Self, Risparmio Casa e Bricocenter: 719 negozi specializzati presenti sul territorio italiano e quasi un milione e mezzo di recensioni. Questi sono i protagonisti della ricerca effettuata da Partoo Italia, società leader nel settore della gestione della visibilità e reputazione online dei punti fisici dei brand omnicanali, sulle relative schede di Google Business Profile per indagare a 360° il posizionamento online dei principali attori del fai da te italiano, evidenziando l’importanza dell’eReputation e la visibilità online. Lo studio è nato dopo aver notato forti trend delle ricerche online a scopo locale (+341% negli ultimi 12 mesi e +1000%, secondo Google Trends, le ricerche di store locali “fai da te vicino a me” a febbraio 2022 rispetto a febbraio 2017, rispettivamente pari a una media di 2 volte al giorno e di 0,2 volte al giorno), che si sono sviluppati in sfaccettature interessanti come il fatto di cercare informazioni su Internet su un punto vendita prima di recarsi personalmente (98% dei consumatori), oppure utilizzare mensilmente app di navigazione come Google Maps, Waze, Apple maps, ecc. anche, e soprattutto, per raggiungere i punti vendita o per investigare gli orari di apertura, la pagina web e tante altre informazioni sui punti fisici (76,7%), o ancora aver contattato direttamente uno store dalla scheda Google attraverso il bottone “chiama” o “chat”, per evitare frustrazioni generabili da informazioni incorrette come orari, indirizzi o numeri di telefono (60%). Ciò che è emerso è che i negozi specializzati sono valutati in modo abbastanza positivo dai propri clienti e ricevono moltissime recensioni online. In media, i punti vendita ricevono 1.437 recensioni a negozio con Ikea che si guadagna il primo posto con una media di 11.293 recensioni per punto vendita. La valutazione media di tutti i punti vendita è di 3,9 stelle su 5, tra cui spiccano Leroy Merlin, Bricocenter e Mondo Convenienza al primo posto con 4,1/5. Il 15% dei negozi analizzati ha meno di 10 recensioni a negozio, solo i punti vendita Bricocenter e Bricoman hanno tutti più di 10 recensioni. NEWS Tedi si espande in Abruzzo, Marche, Lazio e Lombardia All’inizio di febbraio è ripartito il piano di sviluppo rete di Tedi, l’insegna non food specializzata nei segmenti decor, oggettistica casa, cancelleria, brico e tempo libero. La catena ha inaugurato due nuovi negozi in Abruzzo e nelle Marche: un punto vendita di Silvi, in provincia di Teramo, uno a Macerata. L’assortimento dei due store, come di consueto per il retailer, si caratterizza per una selezione di articoli di uso quotidiano, proposti a prezzi particolarmente aggressivi. Sono inoltre molto frequenti le offerte promozionali. Fra i punti di forza della proposta merceologica spicca il focus sullo stagionale, a partire dai settori garden e outdoor, cui viene dato molto spazio in store. Il 17 febbraio l’insegna ha inaugurato uno store a Roma, presso il centro commerciale Anagnina. Il 19 febbraio è stata la volta dell’apertura del negozio di Caravaggio (Bg). Il punto vendita bergamasco si trova all’interno del parco commerciale Area Zeta, in via Treviglio, e sorge di fianco a un negozio Tigotà, anch’esso aperto il 19 febbraio. Entrambi i nuovi negozi Tedi ripropongono il format classico sviluppato dal retailer, centrato su un’offerta commerciale ampia ma poco profonda, proposta a prezzi particolarmente aggressivi, e con frequenti offerte promozionali. Oltre alle categorie core, la proposta merceologica è molto orientata allo stagionale: l’offerta spazia dai prodotti per il carnevale agli articoli per la vita all’aria aperta, in vista dell’imminente primavera. In ogni negozio tutte le famiglie di prodotto vengono frequentemente rinnovate per offrire al cliente un’offerta in linea con le tendenze del momento. SU BRICOMAGAZINE.COM TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE

COMPLEMENTI DI ARREDO E ACCESSORI DI DESIGN Il B2B con 10.000 prodotti in pronta consegna EFFEZETA ITALIA SPA Responsabile commerciale: Agrippino De Rosa tel. 329 116 7910 pino@effezetaitalia.it

NEWS Entrano in BigMat due dei più importanti player del Piemonte Due dei più importanti player del mercato della distribuzione edile del Piemonte, I.CO.S. Srl di Torino e Costruire Srl di Santena (TO), hanno scelto BigMat per rafforzare il loro business. Insieme muovono un fatturato da oltre 40 milioni di euro (rispettivamente 31 milioni circa Gruppo I.CO.S. e 12 milioni Costruire Srl con incrementi a doppia cifra per entrambi nel 2021) e la loro esperienza pluridecennale, anzi quasi secolare, li rende due punti di riferimento per l’edilizia del torinese. Il Gruppo I.CO.S. di Torino (composto da I.CO.S. Srl per la vendita di materiali, I.CO.S. Noleggio e I.CO.S. Ecologia e smaltimenti) è definito “La Cittadella dell’edilizia e della casa” e con i suoi 80.000 mq di superficie, di cui 5mila dedicati all’edilizia e 1.500 per le finiture d’interni, è uno dei punti vendita più grandi d’Italia che da quasi 40 anni fornisce prodotti e soluzioni a imprese, aziende, artigiani, professionisti e privati. BigMat I.CO.S. è oggi un’azienda multispecializzata che si avvale di uno staff di 120 dipendenti per offrire nella città di Torino tutto il necessario per costruire e ristrutturare: dai materiali e le soluzioni per l’edilizia alle finiture, l’arredobagno e i complementi d’arredo, ma anche l’illuminazione, la ferramenta e il fai da te, gli elettroutensili professionali e il colorificio con tintometro, tra i servizi spicca in particolare il noleggio di macchinari e attrezzature da cantiere e il recupero e smaltimento di rifiuti da demolizione. All’interno dell’azienda, oltre a un ufficio marketing, è presente anche il “Team110” per la gestione delle opportunità degli incentivi fiscali. Costruire Srl di Santena (TO) è una rivendita specializzata nella commercializzazione di materiali da costruzione, piastrelle e arredobagno ma anche ferramenta, porte, serramenti e colore. Lo staff di 35 dipendenti accoglie imprese, professionisti e privati nel punto vendita di Santena, alla porte di Torino, offrendo consulenza pre e postvendita ma anche supporto nella progettazione degli arredi interni grazie alla presenza di un architetto. Tre gli spazi vendita del negozio per un totale di 30 mila mq di cui 15 mila per l’edilizia, 2.500 mq di showroom d’interni e un capannone dedicato al noleggio attrezzature e macchinari. Zanutta, nuova filiale a Milano e piattaforma ecommerce per i privati La Zanutta ha iniziato l’espansione territoriale fuori dal Triveneto l’anno scorso con l’apertura di filiali nella zona centrale di Greco (Milano), a Brugherio (Mi), Corsico (Mi) e Filago (Bg) fino ad arrivare ad Orbassano, alle porte di Torino. L'azienda si qualifica come uno dei principali operatori del settore nel Nordest, con 31 filiali presenti in Friuli Venezia Giulia, Veneto, Lombardia, Piemonte e Francia in grado di offrire una vasta gamma di articoli per l’edilizia e l’arredo casa, con divisioni specializzate in termoidraulica, ferramenta, ceramiche, arredo bagno, serramenti arredo cucina e finiture. L’ultima apertura è quella del Punto Edile di Rozzano (Mi), il 31° punto vendita, avvenuta all’inizio dell’anno, un’azienda storica per quanto riguarda la rivendita di materiali edili e ceramiche nella zona meridionale della city. Con questa operazione prosegue il progetto di crescita per linee esterne dell’azienda con base nella bassa friulana che puntella l’insediamento nella città più vitale dell’economia italiana. Intanto, però, la vision dell’azienda non si ferma e prosegue nella sua evoluzione digitale: “Abbiamo sviluppato un nuovo ecommerce per i privati in modo da aumentare il livello di servizio e dare la possibilità ai nostri clienti di ordinare i prodotti desiderati in maniera sempre più semplice, immediata e moderna. Nei prossimi mesi lavoreremo costantemente all’ampliamento del catalogo e delle funzionalità della piattaforma per offrire un servizio sempre più completo e innovativo”. 20 | BRICOMAGAZINE

Orsolini apre il primo showroom in Lombardia Prosegue nel 2022 il percorso di crescita e sviluppo di Orsolini, azienda di Vignanello (in provincia di Viterbo) attiva nel segmento della distribuzione specializzata di materiali edili e finiture. Il retailer, con una significativa presenza nell’area centrale della penisola, con l’inizio del 2022 arriva in Lombardia inaugurando, a fine gennaio, uno showroom a Sesto San Giovanni (Mi), e portando a 29 il numero di punti vendita aperti in Italia. Lo showroom si qualifica per una sala mostra di 2.000 mq centrati sui mondi dell’interior design e dell’arredo di alta gamma, proposti attraverso ambientazioni e aree espositive riservate a: pavimenti, rivestimenti, porte, infissi, bagni e cucine. La struttura si distingue inoltre per ampie vetrate che affacciano su viale Gramsci, una delle principali vie della cittadina milanese. Fra i plus dello showroom spicca il focus sul servizio, a partire dalla consulenza tecnica specializzata, con un team di 10 esperti che lavora su appuntamento, proprio nell’ottica di offrire al cliente un’assistenza completa e dedicata. Nel dettaglio, sono 10 le risorse impiegate nello showroom di Sesto San Giovanni, ma sono destinate ad aumentare: “In Orsolini siamo continuamente alla ricerca di nuove figure e talenti da inserire nel nostro staff, non solo per lo showroom ma anche per un nuovo punto vendita professional di 3.000 mq, che apriremo tra qualche mese sempre a Sesto San Giovanni, e per il quale ricerchiamo altre 25 persone – precisa Daniele Mottola, area manager showroom Orsolini -. Queste due nuove aperture rappresentano solo l’inizio: abbiamo intenzione di replicare nei prossimi anni il modello di sviluppo di successo di Roma dove, in sei anni, sono stati aperti sette punti vendita”. Attualmente il network Orsolini Amedeo Spa conta 30 punti vendita presenti in cinque regioni: Lazio, Umbria, Toscana, Abruzzo e Lombardia. SU BRICOMAGAZINE.COM TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE

22 | BRICOMAGAZINE Bonus e superbonus: credito d'imposta cedibile una sola volta Non c’è pace sulla definizione dei meccanismi di applicazione dei Bonus e Superbonus per il 2022, le nuove limitazioni introdotte dal governo per limitare le frodi sono entrate in vigore e rischiano di zavorrare il meccanismo di applicazione. Nel decreto ‘Sostegni Ter’, già pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, viene introdotto un nuovo vincolo potenzialmente molto pericoloso, che per di più non si applica al solo Superbonus 110% (quello più soggetto a frodi), ma a tutte le tipologie di Bonus in vigore. Parliamo del divieto di cessioni multiple del credito d’imposta. Infatti l’articolo 26 del ‘Sostegni Ter’ modifica l’articolo 121 del ‘Decreto Rilancio’ che regola lo sconto in fattura e la cessione del credito corrispondente alle detrazioni fiscali. Secondo le nuove regole il beneficiario della detrazione potrà cedere il credito ad altri soggetti, banche e intermediari finanziari, ma questi non potranno cederlo a loro volta e i fornitori che praticano lo sconto in fattura potranno recuperare lo sconto sotto forma di credito di imposta e cederlo una sola volta ad altri soggetti, banche o intermediari finanziari, ma questi ultimi non potranno cederlo a loro volta. Questa modifica è tutt’altro che innocua e rischia seriamente di complicare la vita soprattutto alla distribuzione che sta lavorando molto bene con lo sconto in fattura in molti settori. NEWS Obi MachBar: nuovo concept store per amanti del fai da te, anche principianti Il 4 marzo, nel centro di Colonia, in Germania, ha aperto il nuovo concept store Obi MachBar, che va a sostituire il precedente store Create by Obi, realizzato dal retailer nel 2019 sempre a Colonia. La nuova struttura si rivolge a tutti i creativi e gli appassionati del fai da te, anche con poca o nessuna esperienza. In questo senso, si coglie l’interesse del retailer ad ampliare il proprio target di clienti, andando ad intercettare anche le fasce più giovani della popolazione. Fra i punti di forza del progetto spicca la ricca scelta di workshop gratuiti, fra cui una serie di seminari che vengono rinnovati mensilmente. Gli eventi a calendario, tutti pensati anche per i faidateisti principianti, sono focalizzati tanto sul fai da te classico quanto sul decòr. Si insegna, per esempio, sia come usare gli elettroutensili che come realizzare lavori in macramè. Obi MachBar vanta pure un’offerta di servizi, a partire da quello di pianificazione della cucina: settimanalmente, e previo appuntamento, il cliente potrà interfacciarsi con un esperto di Obi che lo aiuterà nella definizione del suo progetto di rinnovo. Inflazione e marginalità, gdo sotto pressione Continua la crescita dei prezzi al consumo anche nel mese di febbraio. L’Istat rileva un ulteriore incremento dell’inflazione dello +0,9% su base mensile che porta la variazione tendenziale a un +5,7%. A trainare gli aumenti dei beni energetici (+45,9%). Significativa anche l’incidenza del “carrello della spesa” (+4,2%). “I rincari dei beni energetici sono la causa principale di una tendenza inflattiva che non si registrava da decenni e che persisterà nei prossimi mesi – commenta Carlo Alberto Buttarelli, direttore Relazioni con la Filiera e Ufficio Studi di Federdistribuzione. Sulla spesa cominciano a gravare parte degli aumenti dei costi delle materie prime che hanno interessato molte filiere produttive. Aumenti che le aziende della distribuzione moderna sono impegnate ad attenuare, anche assorbendone in parte gli effetti, agendo con senso di responsabilità nei confronti delle filiere più fragili e delle produzioni tipiche del made in Italy che occorre salvaguardare. Uno sforzo che rischia però di impattare fortemente sui conti economici delle nostre aziende, anch’esse gravate dal caro energia, con costi raddoppiati negli ultimi mesi, e molto preoccupate dalla concreta prospettiva di una contrazione dei consumi a causa dell’aumento generalizzato del costo della vita”. SU BRICOMAGAZINE.COM TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE

24 | BRICOMAGAZINE Bonus idrico, online la piattaforma per chiedere il rimborso Il bonus idrico è riconosciuto nel limite massimo di 1.000 euro per ciascun beneficiario per le spese sostenute dal 1° gennaio 2021 al 31 dicembre 2021, per interventi di efficientamento idrico, cioè per la sostituzione di vasi sanitari in ceramica, rubinetti, soffioni e colonne doccia esistenti con nuovi apparecchi a risparmio di acqua. Può essere richiesto per una sola volta, per un solo immobile, per le spese effettivamente sostenute e le istanze di rimborso, correttamente compilate e corredate dalla necessaria documentazione, saranno ammesse fino ad esaurimento delle risorse finanziarie disponibili. Possono beneficiare del bonus i maggiorenni residenti in Italia, titolari del diritto di proprietà o di altro diritto reale, nonché di diritti personali di godimento già registrati alla data di presentazione dell’istanza, su edifici esistenti, parti di edifici esistenti o singole unità immobiliari, che abbiano effettuato nel corso dell’anno 2021 interventi di sostituzione di vasi sanitari in ceramica con nuovi apparecchi a scarico ridotto e di apparecchi di rubinetteria, soffioni doccia e colonne doccia esistenti con nuovi apparecchi a limitazione di flusso d’acqua. Si ricorda, inoltre, agli utenti che il bonus idrico è alternativo e non cumulabile, in relazione a medesime voci di spesa, con altre agevolazioni di natura fiscale relative alla fornitura, posa in opera e installazione dei medesimi beni. E’ disponibile una pagina di informazioni per la presentazione della documentazione (www.mite.gov.it/pagina/faqbonus-idrico-2021), mentre il portale dedicato per le domande è raggiungibile a questo sito www.bonusidricomite.it NEWS Ikea: in Spagna nuovo format “pioniere nel mondo” nel 2023 Ikea lancerà nell’estate 2023 un nuovo format in Spagna, ad Almería, secondo la notizia pubblicata nel sito della rivista spagnola del Grupo C de Comunicación Ferretería y Bricolaje. Si tratterà di un negozio di 14.000 mq, 8.000 dei quali commerciali, che proporrà un assortimento di oltre 5.000 prodotti e che riprenderà il format cittadino aperto a ‘La Madeleine’, nel centro di Parigi, ma con delle innovazioni: sarà infatti il primo negozio di questo tipo in cui sarà possibile l’acquisto diretto dell’assortimento esposto. Inoltre, gestirà direttamente le spedizioni degli ordini, senza dipendere dagli altri negozi di format convenzionale. Questo sarà reso possibile grazie all’implementazione delle ultime innovazioni che l’azienda ha realizzato in ambito logistico e che permetteranno al negozio di fungere anche da centro di distribuzione per diverse aree attorno ad Almería. Un impatto quindi positivo in termini di trasporto, che andrà a influire sui tempi di consegna, che saranno più brevi, nell’ottica di una miglior customer experience. Sulla scia di questo format, denominato internamente “XS”, Ikea fa sapere che potrebbe proporne di similari in altre zone della Spagna nel prossimo futuro. Il progetto conta su un investimento di 45,3 milioni di euro, incluso il terreno e un team previsto di 200 persone. La filiera legno-arredo segna +14,1% La filiera del legno-arredo chiude il 2021 con un +14,1% sull’anno precedente, per un fatturato alla produzione di oltre 49 miliardi di euro, contro i 43 del 2019. Positivo anche l’export della filiera: +20,6% la variazione sul 2020; +7,3% sul 2019 per un valore pari a oltre 18 miliardi di euro che supera, anche se di poco, i 17 miliardi di euro del 2019, consolidando una ripresa delle esportazioni che pesano per oltre il 37% sull’intero settore. Volgendo lo sguardo al mercato italiano, si registra una crescita del 18,5% rispetto al 2019 e del 28,9% sul 2020. Sono, queste, le principali evidenze emerse dai Preconsuntivi elaborati dal Centro Studi di FederlegnoArredo. Questi dati, dopo la flessione del 2020, certificano il ritorno, anzi il superamento dei livelli precovid del settore, anche se il caro energia, la penuria di materie prime, i costi della logistica e dei trasporti rischiano di invertire il trend, già dai primi mesi del 2022. SU BRICOMAGAZINE.COM TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE

+ Potere d’acquisto e contrattuale Condivisione delle attività di marketing e supporto sul punto vendita Unicità dei marchi privati Le Aziende del Consorzio: UNITI ORGANIZZATI EFFICIENTI bricolife.it | BRICO POINT | BRICO SAPIENS | EUROBRICO | CFADDA | HOBBY&LEGNO | IZZI FAI DA TE LA PREALPINA | ORIZZONTE | ALBRICO | BRICO&CASA | BRICO FORMICA | BRICOPIÙ BYBRICO | EMPORIO CHIACCHIA | FERMARKET | GANZAROLI HOBBY | IANNIELLO BRICO POINT Forza del gruppo, autonomia del singolo

Usa il pratico telecomando connect.z in qualsiasi momento. Utilizza assistenti vocali intelligenti come Google Home e Amazon Alexa. Usa l‘app gratuita per smartphone, tablet o smartwatch. Usa gli accessori intelligenti come il sensore di movimento e altri.

! " # " ! " ! $

Nel futuro di Leroy Merlin c'è sempre più servizio, in store e online al piano di sviluppo rete, focalizzato principalmente sul sud Italia, all'evoluzione del format, sempre più phigytal e vocato al servizio, e non alla sola vendita dei prodotti. Sono, questi, alcuni dei temi al centro dell'intervista di Mauro Carchidio, responsabile sviluppo immobiliare e sviluppo sostenibile di Leroy Merlin Italia. Cominciamo dai vostri programmi di espansione sul territorio... L'obiettivo per il prossimo quinquennio è di crescere ad una velocità di 2-3 nuovi negozi all'anno. E ne apriremmo anche di più se in Italia la burocrazia fosse più snella, e fosse più semplice fare le operazioni nei tempi opportuni; mentre invece, nei fatti, le aperture vanno messe in cantiere molto prima. Ora stiamo cercando di accelerare, e nel corso del 2022 dovremmo appunto riuscire a realizzare due nuovi store; nel 2023 ne apriremo sicuramente altri 2, se non addirittura 3. E così a seguire, secondo questo ritmo, anche negli anni successivi. In che aree del Paese si concentreranno le nuove aperture? La risposta è molto semplice: apriamo dove ci sono degli spazi per farlo, ovvero nei territori in cui non siamo ancora presenti. Noi abbiamo 50 negozi in Italia; i nostri cugini spagnoli e francesi, con dimensioni geografiche e una popolazione piuttosto simili a quella italiana, hanno un network di 100 negozi. Questo vuol dire che, anche nel nostro Paese, c’è margine di sviluppo. Ci piacerebbe per esempio arrivare in regioni come la Non solo 'venditori di prodotti', ma anche 'fornitori di progetti', attraverso un'esperienza cliente perfettamente integrata fra fisico e digitale: è di qui che passa la crescita di Leroy Merlin Italia. D 28 | BRICOMAGAZINE di Raffaella Pozzetti INTERVISTA Mauro Carchidio, responsabile sviluppo immobiliare e sviluppo sostenibile di Leroy Merlin Italia.

Valle d’Aosta, ma in queste aree è più complesso entrare, per ragioni di natura immobiliare; ad ora non so se e quando potremo concretizzare questo obiettivo. Di certo, invece, abbiamo un'importante mole di sviluppo al sud, cui si aggiunge qualche operazione al centro e nord Italia. Nel sud Italia i big box sono storicamente meno diffusi, in favore del dettaglio o comunque di strutture più piccole... In tutta onestà, devo ammettere che siamo bravi nel fare negozi di dimensioni importanti, e questo per noi resta un punto nodale. Certamente la distribuzione al sud è più segmentata. Più in generale, inoltre, nel mondo del retail si va evidenziando l’esigenza di riabitare un po' i centri città, inserendo quindi delle offerte commerciali adeguate. Sappiamo poi che, nell'ultimo biennio, la prossimità ha funzionato molto bene. Come detto, noi restiamo concentrati su un concetto di negozio grande che si pone, nelle nostre aspettative, come il punto d’incontro della nostra comunità di clienti; contestualmente stiamo lavorando anche sul più piccolo, cercando di capire come riuscire a rimodellare alcuni progetti. Ci può fare qualche esempio di questa evoluzione del format? Prima, una premessa. Noi, che siamo nati come distributori di prodotti, oggi ci stiamo sviluppando secondo 2 asset: il primo è quello di una maggior digitalizzazione, il secondo è quello dell'implementazione dei servizi nel fisico, uscendo dalla logica tradizionale del ‘ti vendo un prodotto’. In questo senso, abbiamo anche fondato una società che si occupa di ristrutturazioni; si tratta di una joint venture che fornisce servizi appunto, attraverso architetti che possono progettare una casa per e insieme ai clienti. Secondo tale approccio, la vendita del prodotto è solo la L'obiettivo per il prossimo quinquennio è di crescere ad una velocità di 2-3 nuovi negozi all'anno. E ne apriremmo anche di più se in Italia la burocrazia fosse più snella... Dove? Abbiamo un'importante mole di sviluppo al sud, cui si aggiunge qualche operazione al centro e nord Italia. Sappiamo che, nell'ultimo biennio, la prossimità ha funzionato molto bene. Noi restiamo concentrati su un concetto di negozio grande; contestualmente stiamo lavorando anche sul più piccolo, cercando di capire come riuscire a rimodellare alcuni progetti. BRICOMAGAZINE | 29 >

parte finale di un processo che prevede un progetto. In quest'ottica negli anni, forse più per necessità che per strategia, abbiamo sviluppato degli showroom, ovvero strutture più piccole e stand alone che gravitano attorno ai negozi di dimensioni maggiori. Al momento abbiamo 2 showroom a Milano, uno in centro Italia, ed uno nel nord est. Pensiamo di continuare a lavorare attorno a questo tipo di proposte. I nuovi format, cioè, andranno nella direzione del mondo dell’investimento, attraverso showroom che sappiano presentare ai clienti dei progetti completi, e non solo dei prodotti. Accennava al tema del digitale. Come vi state muovendo su questo fronte? Il focus è sul miglioramento dell'esperienza cliente, permettendogli di passare in maniera sempre più fluida dal fisico al digitale e viceversa, e facendo in modo di poterlo seguire in qualsiasi fase del processo. Questo vuol dire, nella fattispecie, dotare il consumatore di sistemi che gli permettono di progettare la casa, magari aiutato in store da un addetto. Se invece il consumatore è in contatto con noi tramite digitale, a supportarlo sarà un'assistente online, oppure nessuno, se preferirà realizzare i propri progetti in autonomia. In tutti questi casi, gli daremo la possibilità di dar forma alla sua idea di rinnovo, consentendogli per esempio di vedere i rendering dell'operazione, per capire se risponda alle sue aspettative o se vada migliorata. Sono queste, del resto, le cose che il consumatore ci chiede. Poi certo, l'integrazione fra fisico e digitale passa anche da tutta una serie di ulteriori accorgimenti, partendo dalla lettura del Qr code del prodotto da smartphone per arrivare ai pagamenti in digitale, e noi offriamo al nostro cliente anche tutto questo. Ma ripeto, il nodo della questione è che tutte queste soluzioni siano integrate, per garantire al consumatore un'esperienza phygital semplice, rapida e gradevole. n 30 | BRICOMAGAZINE Il focus è sul miglioramento dell'esperienza cliente, permettendogli di passare in maniera sempre più fluida dal fisico al digitale e viceversa, e facendo in modo di poterlo seguire in qualsiasi fase del processo. INTERVISTA Le famiglie a progetto e il mondo del garden, arredo giardino in primis, sono le due aree merceologiche su cui Leroy Merlin sta investendo maggiormente: "Il mondo dei prodotti a progetto e quello del giardinaggio sono indubbiamente due comparti cui il consumatore post pandemico è molto interessato - spiega Carchidio -. Il giardino è diventato davvero 'la quinta stanza' della casa. Contestualmente, l’industria ha trovato delle soluzioni per cui il mobile da giardino non è più, semplicemente, un “qualcosa che debba resistere alle intemperie, ma è diventato un articolo di qualità, che il cliente sceglie con cura per vivere al meglio il proprio tempo all'aria aperta". Entrambi i settori (mondo investimento e mondo garden) sono proposti dall'insegna attraverso sia brand noti che marchi propri: "Dato che siamo parte di un gruppo internazionale, che ha grossi volumi, con le nostre private label riusciamo a essere sul mercato con prodotti dal buon rapporto prezzo/qualità - conferma il responsabile sviluppo immobiliare di Leroy Merlin -. Nel segmento dell'investimento, in particolare, abbiamo inserito dei prodotti di media-alta gamma molto interessanti, anche in termini di prezzo, così da democratizzare alcune prestazioni. Per fare qualche esempio concreto, già in passato siamo riusciti ad abbassare il prezzo di prodotti importanti come i box doccia o le vasche idromassaggio, adesso è la volta di rivestimenti e pavimenti. Questi articoli, quindi, sono diventati raggiungibili anche per persone che magari non pensavano di poterseli permettere. E questi sono davvero i valori aggiunti che una marca propria deve poter assicurare". Focus su prodotti d'investimento e garden

Al tuo fianco per la cura del giardino MACCHINE DA GIARDINO – BARBECUES info@sandrigarden.it

VISITA IL SITO IOI E SCEGLI TRA LE OLTRE 5000 REFERENZE SEMPRE DISPONIBILI. SCARICA I CATALOGHI LETTURA E SOLE 2021 DEI 22 MARCHI DISPONIBILI SUL SITO WWW.IOI.IT QUALITÀ GARANTITA DA SEVERI CONTROLLI E CERTIFICATA DAI TESTS DI CERTOTTICA • Espositore da terra girevole precaricato. • Contiene n. 160 occhiali esposti con supporti antitaccheggio. • Dimensioni: H 170 cm x P 32 cm x L 32 cm. • Due versioni di expo: tipo A e tipo B, ciascuno con 4 diversi modelli, in 4 differenti colori. SUPPORTI CON ANTITACCHEGGI!!! ESPOSITORE PRECARICATO! VANO SCORTE • Stop espositori da montare e da caricare di occhiali!! • Stop furti con i due antitaccheggi inseriti nel supporto porta occhiali!! • Ricariche da 16 occhiali, 4 modelli nei 4 colori, idem diottria per un efficiente riassortimento del venduto MASSIMA COMODITÀ PER IL RIVENDITORE: SCARICA I CATALOGHI EL CHARRO E EL CHARRO BASIC DA WWW.ELCHARROOCCHIALI.IT CONTATTA IL TUO GROSSISTA DI ZONA oppure telefona al n. +39011/5534021, mail ioi@industrieottiche.it per conoscere le aggressive promozioni di lancio! NOVITÀ ESCLUSIVA prezzo consigl iato di vendita € 9,90 cad. www elcharroocchiali it - www.ioi.it - e-mail: ioi@industrieottiche.it

RkJQdWJsaXNoZXIy Mzg5ODQy